Un viaggio tra natura e cultura

Lunedì 16 Aprile 2018, le classi 3A AFM e 3G SIA dell'istituto superiore Paolini - Cassiano da Imola, dopo essersi ritrovati davanti la sede principale della scuola, sono partite per un soggiorno di tre giorni, presso il Parco Naturale dell'Uccellina in Maremma.

Una volta giunte al Centro visite di Alberese, hanno incontrato la guida ambientale che li attendeva, per informare loro delle meraviglie paesaggistiche che avrebbero avuto modo di ammirare durante le escursioni.

Il primo itinerario ha condotto i ragazzi verso la foce del fiume Ombrone, camminando per circa tre ore immersi nella flora e nella fauna locali.

Durante il ritorno, hanno costeggiato la litoranea toscana del versante tirrenico, ammirando l'impeccabile paesaggio maremmano.

Giunti al residence Osa Village, i docenti e il personale della struttura hanno assegnato le camere ai ragazzi e atteso l'ora di cena.

In serata, le classi si sono recate a Talamone per una visita e passeggiata nel centro storico della città.
Il giorno seguente, gli studenti si sono cimentati nella seconda escursione che li ha condotti, inizialmente, passando per una fitta boscaglia, alla Torre di Castelmarino, del XII secolo. Da lì, attraversando una pineta rigogliosa e la splendida spiaggia, sono giunti ai piedi del promontorio di Collelungo e all'omonima torre.
In serata, dopo un bagno a mare, le classi sono state accompagnate in hotel. Il terzo e ultimo giorno, dopo aver lasciato il residence, sono partite alla volta di Grosseto, per visitare il Museo Archeologico e d'Arte della Maremma. Questo, articolato su tre piani, percorre tutta la storia del luogo, dalla preistoria alle città etrusche, dalla conquista romana al Medioevo e fino all'età moderna, attraverso testimonianze archeologiche ed artistiche.
In seguito, i ragazzi sono stati accompagnati presso il sito di Roselle, per visitare gli scavi etruschi e romani che hanno riportato alla luce monumenti ed edifici dell'antica città, come l'anfiteatro, le terme e il foro romani.
Al termine della visita, il gruppo ha raggiunto il pullman per intraprendere la strada del ritorno, giungendo ad Imola la sera del 18 Aprile alle 22 circa.